NEWSLETTER
Per fare affari sul web
clicca qui é gratis!!

ricerca
+Segnala sito nel nostro motore di ricerca    +Modifica sito
COMUNICAZIONE

Affissioni e Insegne

Agenzie pubblicitarie

Audiovisivi

Concessionarie pubblicità

Consulenza e servizi diversi

Gonfiabili

Mezzi di comunicazione

Oggettistica e promozionali

Packaging

Stampati e carta

Studi fotografici

Studi grafici

Telemarketing

HOME >> COMUNICAZIONE

Investimento pubblicitario: <br/> le imprese investono sul web Investimento pubblicitario
Investimento pubblicitario:
le imprese investono sul web

Il web continua ad attrarre gli investimenti pubblicitari delle imprese e i guadagni dell'on line advertising continuano a crescere del 30% all'anno (la carta stampata solo del 3%!). Internet sta insomma rivoluzionando il mondo pubblicitario, ma quali sono le motivazioni che concorrono alla crescita della pubblicità su web che sembra piacere molto non solo alle aziende, ma anche ai pubblicitari e, primi fra tutti, agli utenti e consumatori? Scopriamole insieme...

Link sponsorizzati

Gli imprenditori stanno iniziando a cambiare le loro strategie di marketing e guardano con molta fiducia alla pubblicità on line. Un fenomeno che sta cambiando radicalmente le modalità di gestione delle campagne promozionali anche da parte dei pianificatori pubblicitari che si rivolgono sempre più ai nuovi media ben sapendo che gli utenti-consumatori hanno trasformato, grazie al web, il modo stesso in cui decidono i loro acquisti di prodotti o servizi. Da cosa dipende questo successo? Perché gli investimenti pubblicitari sul Web crescono esponenzialmente di anno in anno?
Certo in parte dipende da fattori come il calo dell'audience della tv tradizionale e dall’aumento del numero di utenti internet, ma anche e soprattutto dalle ‘innovative’ caratteristiche del sistema pubblicitario on line rispetto a quello tradizionale. Quali sono le novità della pubblicità sul web?
1) Anzitutto la sua specificità, ovvero la capacità di arrivare a target specifici. Si tratta di una caratteristica rilevantissima, se pensiamo che una buona parte degli investimenti pubblicitari delle aziende è sprecato perché non raggiunge le persone giuste. Facciamo un esempio: se una persona si collega ad Internet e ricerca su Google: alberghi 2 stelle Roma, comparirà tra i primi risultati la pagina di RomaExplorer sugli hotel 2 stelle di Roma; tutti i siti di hotel che avranno acquistato il link seguito dalla descrizione delle strutture avranno un’altissima probabilità di ricevere un gran numero di click ed oltretutto qualificati (la persona che digita su Google: alberghi 2 stelle Roma, ha un obiettivo ben preciso: trovare un albergo 2 stelle a Roma).
2) L’economicità: la pubblicità su Internet ha costi ridotti rispetto a quella tradizionale. Oltretutto, nelle campagne pay per click, le imprese invece di pagare per fare pubblicità ad un'utenza "ipotetica e astratta", pagano solo in funzione di concrete e misurabili azioni da parte dell'utente internet, che prende l'iniziativa volontariamente interagendo con il web.
3) La misurabilità dell’efficacia e l’elasticità nella pianificazione pubblicitaria. La pubblicità su Web consente di misurare esattamente il ritorno dell’investimento facilitando così da parte delle aziende la gestione di un equilibrio tra spese pubblicitarie e risultati attesi. Un'azienda può infatti monitorare, facilmente ed in ogni momento, i suoi accessi e può identificare le pagine di provenienza dei suoi utenti, in questo modo ha la possibilità di capire sia come gestire meglio i clienti, sia come orientare i suoi futuri investimenti. Lo sappiamo bene noi che sulla sola RomaExplorer abbiamo incrementato del 100% la vendita di link da quando abbiamo dato la possibilità ai nostri inserzionisti di controllare il numero di click ricevuti. Insomma potremmo sintetizzare dicendo che i nuovi media sono più attraenti per le imprese anche perché più monitorabili rispetto ai mezzi di comunicazione off line.
4) L'utilità/fruibilità per gli utenti. La pubblicità su web infatti può rendersi utile per davvero attraverso dei 'semplici' link, cioè dei collegamenti che rimandano ad un sito corredati da testo scritto. Si tratta di quei link che vengono 'suggeriti' da portali e motori di ricerca e che cambiano a seconda delle parole chiave che l'utente digita dunque a seconda di quello che sta cercando. Per questo sono così tanto apprezzati, appunto perché sono utili, sono cioè in grado di soddisfare esigenze di informazione puntuali e specifiche e poi non danno “alcun disturbo”, ma anzi si fanno vedere con discrezione soltanto da chi sta ricercando informazioni su un argomento ben definito. Vi sembrano caratteristiche piuttosto attraenti? Fate una prova di visibilità in RomaExplorer per qualche mese e vi dimostreremo quanto sia motivato “l’appeal” che la pubblicità web esercita su imprese e pubblicitari.


Desiderate ricevere maggiori informazioni riguardo a "Investimento pubblicitario:
le imprese investono sul web"?
Inviateci una e-mail

Link sponsorizzati

Copyright © 2008-2015 Vietato riprodurre i contenuti senza autorizzazione. | Chi siamo | Assistenza | Disclaimer | Informazioni sulla privacy | Dati societari art. 42 Legge 88/2009